Anima al corpo

anima

Abbiamo più volte affermato che il passaggio fondamentale per una vita consapevole e onesta è saper essere sinceri con se stessi.
Sapersi ascoltare e seguire quella voce interiore a cui spesso non diamo retta.
Ma…a quale voce dare ascolto?
Quale è il nostro vero sé?
E’ quello che si presenta quando siamo di cattivo umore o quello che si manifesta quando ci sentiamo sconfitti e sbagliati?
E’ quello che parla dal buio dei nostri pensieri più cupi o quello che appare nei momenti di gioia e di leggerezza?
Spesso in ognuno di noi ci sono forze contrastanti e tutte apparentemente reali e sincere.
Allora il nostro vero sé è una parte di esse, è tutte quante messe insieme, è una soltanto?
Vorrei proporvi qualche spunto per dare una risposta a questa domanda.
Non mi riferisco a teorie psicologiche o filosofiche, né a visioni religiose o indagini statistiche, sono tutti ambiti che rispetto ma che non mi competono.
La risposta ha a che fare con quell’esperto che in ogni momento di ogni giorno della sua vita ha raccolto i dati necessari per esaudire questa domanda.
E quell’esperto sei tu.
Ma prima di entusiasmarti troppo o invece decidere che non sei all’altezza del compito, deve essere chiaro che questo non riguarda le tue opinioni in merito, né i libri che hai letto o ignorato, non riguarda cosa e se hai studiato né richiede competenze speciali.
Riguarda solo e unicamente la tua esperienza diretta.
Perché il tuo vero sé è ciò che sei in ogni momento e in ogni luogo.
Basta solo lasciarlo affiorare.
Ha un nome dolce e leggero come un soffio: anima.
Volerla conoscere è il primo passo per poterla percepire, in ogni aspetto della tua vita.
Ogni evento, persona, situazione, emozione non sono altro che specchi per vedere il tuo sé, la tua anima da differenti angolazioni.
L’unico requisito richiesto è la sincera intenzione a guardarti onestamente.
Vedrai così che in realtà conosci molto di più di quanto credevi, perché tu sai già come trovare te stesso. Sei soltanto confuso, magari disorientato.
Ma nel momento in cui ti rifocalizzi, potrai vedere che non solo sei assolutamente in grado di trovare te stesso, ma puoi anche essere libero.
Se farlo o non farlo sarà una tua scelta.
La consapevolezza è un dono che abbiamo a disposizione, ma va esercitata per poterla utilizzare e usufruire dei suoi benefici effetti.
Un avvertimento: più farai chiarezza meno scuse avrai. Saprai sempre più esattamente cosa va fatto, ci sarà meno caos interiore, criticherai sempre meno gli altri e svilupperai un immenso senso di rispetto per chi sei davvero.
E’ un percorso che può durare una vita, ma ci garantisce di non sprecare un dono così grande.

Leggi tutto

Corpo all’anima

pisti

Fin da quando nasciamo ci viene detto di fare attenzione.
Fare attenzione a dove mettiamo i piedi, a non infilare le dita nelle prese elettriche, a usare le forbici,a lavarsi bene le mani, ad attraversare la strada. Fin da piccoli siamo circondati da adulti che si preoccupano che la nostra sicurezza sia la priorità, adulti che giustamente hanno a cuore la nostra incolumità e ci insegnano a prenderci cura di noi.
Quando cresciamo mettiamo in pratica queste lezioni e cerchiamo l’auto sicura, il lavoro sicuro, gli investimenti sicuri finché diventiamo genitori e tocca a noi passare il testimone e restituire quelle nozioni di sicurezza ai nostri figli.
Passiamo la vita a occuparci di essere al sicuro, fisicamente, economicamente, emotivamente.
Chiudiamo bene la porta di notte, paghiamo le assicurazioni, installiamo sistemi di allarme, mettiamo la cintura di sicurezza.
Tutto ciò ha un senso ben preciso e molto spesso è vitale.
Ma c’è un altro tipo di sicurezza, uno che spesso non consideriamo e di cui invece necessitiamo molto di più di quanto si creda.
La qualità di ascolto rivolta al nostro corpo.
La qualità di salute di cui godiamo o meno.
Perché se è vero che siamo circondati da informazioni di ogni tipo sull’importanza di alcune sane abitudini che in teoria ormai conosciamo tutti, è altrettanto vero che ignoriamo anche quanto ne abbiamo realmente bisogno e che cosa davvero è necessario per noi, nel profondo dei nostri tessuti, nella verità delle nostre cellule, affinchè possiamo cominciare a sentirci davvero bene nella nostra pelle.
E questo processo vitale parte dagli stessi sintomi che ognuno di noi può avvertire e che ci parlano costantemente.
Sapere non solo quale cibo è sano, ma anche cosa davvero un certo alimento può fare per noi, può fare una grande differenza.
Sapere non solo la diagnosi di un malessere, ma anche cosa è scritto tra le righe di un disagio fisico e il messaggio che contiene, può fare una grande differenza.
Sapere non solo che esercizio può giovare alla nostra struttura, ma anche che ripercussione ha nello stretto rapporto tra corpo ed emozioni, può fare una grande differenza.
Ci ritroveremo qui dunque ogni tanto per parlarne.
Cercherò di offrirvi dei suggerimenti nuovi, dei punti di vista diversi, degli spunti per provare a prendervi cura di voi con uno sguardo più ampio, con modalità più efficaci e profonde.
Come sempre con la consapevolezza di provare semplicemente a darvi qualche idea su cui riflettere se vi va.
Come sempre in nome dell’Amore.

Leggi tutto