Il buono e il cattivo

L'universo è una perfetta combinazione di ostacoli e benedizioni.

Per sviluppare il coraggio e la capacità di cui hai bisogno per portare avanti il tuo lavoro e i tuoi sogni nella vita, ricorda che la sfida che hai davanti è perfettamente disegnata per te.

Questo è un punto fondamentale: le sfide che stai affrontando, di qualsiasi tipo e entità esse siano, non stanno succedendo A te, ma PER te.

Tutto ciò che vivi, le tue giornate, i momenti belli e quelli difficili, le piccole cose e le situazioni importanti, ogni cosa è PER TE.

E' un'occasione per imparare, un' opportunità per comprendere cose che magari altrimenti non avremmo capito mai, una possibilità da cogliere con lo spirito che si ha quando ci viene offerto qualcosa e dobbiamo farne qualcosa di buono.

Non ci vengono mai presentate situazioni che non sono all'altezza delle nostre capacità, stanne certo.

Attenzione ad una cosa però: se cammini nella vita con gli occhi chiusi (chi di noi non l'ha fatto ad un certo punto della sua vita?), è naturale che prima o poi ti ritrovi coi piedi in una pozzanghera di fango.

Ed è naturale anche chiederti il perchè sei finito lì.

Ma c'è un "buon" perchè e un "cattivo" perchè.

Con una grande differenza tra loro.

Il cattivo ti mette nel ruolo della vittima, che si domanda: "… perchè capitano proprio tutte a me? ", e questo ruolo ti chiude lo sguardo, ti impedisce di progredire, lasciandoti ai piedi della vita e ancora più in basso, restando ad aggirarti sul fondo. E in breve tempo…finisci di sicuro in un'altra pozzanghera.

Il buono ti apre gli occhi su un orizzonte più ampio, portandoti verso la saggezza, l'intuizione e un futuro più creativo. Qui il tuo ruolo è da allievo, seduto sereno alle radici della vita, pronto a imparare e a comprendere.

Non dimenticare: ogni cosa che accade, non succede A te, ma PER te.

PER TE.

Prova ad identificare una situazione, una condizione, una relazione dove ti sei attualmente " impantanato".

Ora assumi la prospettiva che questo non sta succedendo A te, ma PER te. 

Prova a considerare la situazione a cui stai pensando come un aiuto per:

– focalizzarti su…

– ricordarti di lasciare andare….

– invitarti coraggiosamente a…

– chiamarti con compassione a…

– incoraggiarti a sviluppare più in grande…

– spingerti a rischiare…

– insegnarti che…

Puoi completare le frasi che hai appena letto (e aggiungerne altre ovviamente), fare qualche respiro calmo e provare a rileggerle magari anche a voce alta.

Ascolta e permetti al significato delle parole di entrare nel tuo cuore e nella tua mente.

E ora…sapendo che tutto è PER TE, di cosa hai paura?