Tutti uno

Siamo tutti connessi, che ci piaccia o no.

Non importa se siamo socievoli o introversi, non ha niente a che vedere con quante persone frequentiamo, con quanti amici abbiamo.

Possiamo anche essere le persone più asociali della terra, ma restiamo inesorabilmente in connessione con tutto e tutti.

 

Esattamente come avviene nel nostro corpo, dove le cellule comunicano tutte tra loro, sia che siano in collegamento diretto, sia che non lo siano.

Qualunque sia la sua funzione, ciò che avviene in ogni singola piccola cellula ha una ripercussione su tutto il sistema.

Allo stesso modo nell'Universo, noi tutti siamo collegati gli uni agli altri e all'ambiente che ci circonda.

Dunque la mia felicità è anche la vostra, il tuo benessere è anche il mio, la nostra infelicità è anche quella degli altri e viceversa anche la felicità di chi non ami è la tua.

Ogni singola condizione, si ripercuote su tutti, nel bene e nel male.

In quest'ottica, che non è solo un punto di vista,ma, per i più scettici, è supportata da interessanti spiegazioni nel campo della fisica quantistica, penso spesso a me stessa in termini "cellulari" non in senso telefonico…ma in senso organico e comunicativo.

Se ognuno di noi è una cellula che appartiene all'immenso organismo dell'Universo, allora non va dimenticato che ogni, OGNI singola azione, gesto, pensiero, parola, emozione, sentimento, sensazione, ha un effetto sul Tutto.

 

Questa non vuole certo essere una considerazione pesante, ma di sicuro è un richiamo a quanta responsabilità abbiamo.

E'per ricordarci quanto conta, quanto vale OGNI – SINGOLA – VITA.

E che potenza ha.

 

L'uomo fa confusione.

Troppo spesso si sente potente e onnipotente facendo una forzatura sulle vite degli altri ( e forse anche sulla propria), dimenticando che è una cellula, qui al servizio del Tutto.

E altrettanto spesso si sente così piccolo e inutile da giustificare le proprie mancanze e avallare il proprio vittimismo, dimenticando che è una cellula qui al servizio del Tutto.

E se pensate che il disagio di una piccola parte di un grande organismo non possa poi in fin dei conti arrecare grandi danni o ripercussioni all'insieme, provate a pensare a quanto può far stare male una "banale" unghia di un piede che prende una leggera piega scorretta, a che sconvolgimento sia un dente malato, per arrivare a esempi più importanti che ci ricordano che basta che una singola cellula impazzisca per fare andare in tilt l'intero sistema, con patologie purtoppo devastanti.

 

E allora?

Non vale la pena ricordarci chi siamo?

Ricordati per favore che ogni nostra azione, ogni nostro pensiero arriva al cuore dell'Universo, che ogni sensazione si propaga come un'onda nello scorrere del sangue dell'intero pianeta, che ogni nostra parola gentile è un balsamo che si somma giorno dopo giorno per lenire le sofferenze, che ogni respiro di gioia è ossigeno anche per chi non ne ha, che ogni gesto d'Amore sia verso di noi che verso gli altri è nutrimento per le viscere dell'umanità, che ogni attenzione e cura è messaggio di vita per la Natura stessa.

 

Prova a ricordartene.

Prova a essere consapevole della tua potenza.

Qui. Su questa Terra.

Qui.

L'Universo ti ha affidato tutto questo, con fiducia totale.

Nel tuo crescere e procedere onorando la vita con Amore, ti prenderai cura della tua anima e di quella degli altri.

Per cui comincia da te stesso e da lì porta nel mondo il tuo cuore.

Perchè l'Universo di te non si dimentica mai, vede ogni cosa, sente ogni parola, apprezza ogni gesto non fosse altro che per darti la benedizione di avere tutti i giorni una vita da vivere.

 

Grazie per questo amici miei, vi voglio bene.